Via Aurelia 129/3 - 17023 Ceriale (SV)
+39 0182 930895

Il regolamento interno della cooperativa artigiana

Eccoci alla terza e ultima puntata della mini serie sulle cooperative artigiane: oggi parliamo de "Il regolamento interno della cooperativa artigiana". Se ti sei perso le prime due nessun problema, le trovi qui: La società cooperativa artigiana e Il rapporto socio-cooperativa nella cooperativa artigiana.

Abbiamo visto nel precedente articolo che nelle cooperative di produzione lavoro le prestazioni effettuate dai soci sono di regola qualificate come contratti di lavoro subordinati, i soci praticamente vengono assunti e "messi in regola" come fossero "normali" dipendenti.

Abbiamo altresì visto che la modifica della Legge del 03/04/2001 n. 142, apportata dall'art. 9 della Legge del 14/02/2003 n. 30 sostanzialmente rinvia al regolamento interno il disciplinamento del rapporto tra soci e cooperativa.

La citata Legge 142/2001 prevede l'obbligatorietà dell'approvazione del regolamento interno; oltremodo all'art. 1 comma 3 la Legge prevede che:

Il socio lavoratore di cooperativa stabilisce con la propria adesione o successivamente all'instaurazione del rapporto associativo un ulteriore e distinto rapporto di lavoro, in forma subordinata o autonoma o in qualsiasi altra forma, ivi compresi i rapporti di collaborazione coordinata non occasionale, con cui contribuisce comunque al raggiungimento degli scopi sociali. Dall'instaurazione dei predetti rapporti associativi e di lavoro in qualsiasi forma derivano i relativi effetti di natura fiscale e previdenziale e tutti gli altri effetti giuridici rispettivamente previsti dalla presente legge, nonche', in quanto compatibili con la posizione del socio lavoratore, da altre leggi o da qualsiasi altra fonte.

In conclusione, il regolamento interno è si obbligatorio per tutte le cooperative ma assume un ruolo fondamentale in quelle artigiane: la mancanza o un regolamento fatto male o sbagliato può causare, per esempio, il disconoscimento del ruolo artigiano dei soci permettendo all'Inps di attrarre i soci artigiani nella gestione di lavoro dipendente con il conseguente recupero di tutti i contributi non versati.

Bibliografia

Le cooperative di lavoro, R. Mosconi, Euroconference


Vuoi saperne di più sulle cooperative artigiane? Hai bisogno di aiuto nella stesura del regolamento interno? Contattaci per ulteriori chiarimenti e/o informazioni tramite la chat, i nostri canali social oppure il form di seguito.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio


Disclaimer di responsabilità.
Il presente articolo rappresenta una nostra personale interpretazione, è fornita a titolo gratuito e non si configura quale consulenza professionale, essendo il fine meramente informativo e divulgativo.

Le informazioni contenute nel presente articolo, nonché quelle contenute nel sito cooperativeonline.it, devono essere verificate con il proprio professionista di fiducia; ne consegue che l'utilizzo delle informazioni qui contenute, o di quelle reperite sul sito cooperativeonline.it, è a vostro totale rischio e/o responsabilità.

I testi dei provvedimenti reperibili sul sito cooperativeonline.it direttamente o mediante link, non sono ufficiali. In tal senso si declina ogni responsabilità per eventuali inesattezze, omissioni o difformità dal testo ufficiale.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento